Pump Up the Volume!I suoi capi sono già stati indossati da Rihanna, Lil Yachty, Kris Wu, Gucci Mane, Remy Ma: Junjie Yang punta su capispalla dai volumi over e dalle forme inconsuete, centrando il segno con le pellicce lunghe dal decoro fiammeggiante

Set 12, 2018
Diplomato alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa, JunJie Yang ha avuto l’onore di sfilare a New York con il collettivo VFILES a partire dai modelli della sua collezione di diploma ispirata al popolo Khanty (Ostiachi) della Siberia Occidentale. Per chi non lo sapesse, VFILES è una sorta di spazio sicuro in cui la moda può vivere le sue fantasie più sfrenate, ma nella pratica è un selezionatissimo incubatore per i marchi emergenti più interessanti. Le proposte del designer di casa ad Anversa fanno riferimento all'evoluzione della cultura asiatica e come è stata erosa da secoli di contaminazioni con altri Paesi. “La mia collezione esprime la forza primordiale e selvaggia della cultura asiatica. Come posso adattare la mia identità nel mondo ipertecnologico di oggi? Non certo usando pattern simbolici come il drago, che non è culturalmente autentico. Invece io lavoro molto sulla costruzione del capo e uso come riferimento modelli di abbigliamento asiatici. Infondo il mio personale heritage nel mondo di oggi” - spiega JunJie Yang. Un’altra forte fonte d’ispirazione creativa è lo sportswear hip hop anni ’90 mixato con un’attitudine alla decostruzione/ricostruzione molto futuristica. Le forme dei capispalla, alterate nei volumi, asimmetriche, oversize, stratificate, sono rese ancora più d’impatto tramite l’utilizzo di pelliccia (visone, raccoon, black cross, shearling) e pelle (nappa e anguilla), ma la collezione è ricca di commistioni tra naturale e sintetico: non mancano denim, pvc, cotone organico, velluto, nylon, jersey e tessuti stretch. Le lunghezze vanno dalle mini alle maxi, la palette di colore si esprime con i colori della pelliccia naturale ma anche rossi, blu, gialli, verdi acidi, nonchè tocchi neon, quasi sempre in color-blocking.
Potrebbe interessarti anche
Romanticismo dark

Romanticismo dark

Rosso e nero esaltano l’intrigante collezione della designer finlandese Linda Kokkonen. Attingendo alla moda vittoriana, allo streetstyle e a un immaginario gotico inguaribilmente romantico, i capi oscillano tra un mix di modernismo e tradizione ricchi di silhouettes fluttuanti fuori dal tempo da “banshee contemporanea”

Viaggi psichedelici

Viaggi psichedelici

Il mondo della designer canadese Marie-Ève Lecavalier ruota intorno ad uno spirito rock e psichedelico e ad una visione eco-responsabile della moda. Composta da vecchi jeans e pellami riciclati che prendono forme nuove, la collezione mette in risalto silhouette urbane e contemporanee, con un tocco di eccentricità